Database Guida INSMLI
AiutoPremere QUI per effettuare una nuova ricerca

Istituto: ISTITUTO PAVESE PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELL' ETA' CONTEMPORANEA

Fondo: De Pascalis Luciano

Buste: 8
Fascicoli: 40
Estremi cronologici: 12/11/1949 - 13/9/1994;

Luciano De Pascalis (Pola, 20 luglio 1923 - Pavia 25 ottobre 1994), conseguita la maturità classica nel 1942, nello stesso anno viene chiamato alle armi nell'esercito tedesco. Per evitare l'arruolamento, entra volontario nella X Mas, scelta che gli permette di lasciare Pola e di continuare gli studi, senza però prendere mai parte ad azioni militari. Laureatosi in Giurisprudenza a Roma nel 1946, si avvicina al Partito d'Azione e, al suo scioglimento, si iscrive al Partito socialista partecipando, nel 1948, al congresso di Roma in rappresentanza della Federazione di Firenze. Dal 1949 è a Pavia dove dirige il settimanale della Federazione "La Plebe"; nel 1950 diviene segretario del Psi provinciale e ne cura la riorganizzazione sul territorio; consigliere comunale nel 1956, è chiamato nello stesso anno alla Direzione del partito. Membro della Commissione Bilancio e programmazione della Camera durante la IV Legislatura (1963 - 1968), dai primi anni Settanta è alla Direzione dell'Ufficio affari esteri del Psi e amministratore finanziario del partito e, negli anni Ottanta, vicepresidente del Ipalmo. Il fondo è stato donato nel 1996 dalla moglie Michela De Pascalis. La documentazione raccoglie carte personali e di partito, ritagli stampa, opuscoli e fotografie. Si segnala la corrispondenza di De Pascalis con Francesco De Martino.

Nota bibliografica: Buzzi Daniela (a cura di),Per una storia del Socialismo pavese. Le carte di Luciano De Pascalis (1949-1994), Pavia, Università degli Studi, 2001

Compilatore: Meriggi Nadia 09/07/2002.